Moda da paura: Le ispirazioni horror degli stilisti per Halloween

Moda da paura: Le ispirazioni horror degli stilisti per Halloween

Da notte delle streghe, Halloween si è trasformato in festival dell’orrore a tutto tondo, con adulti e bambini che  cercano di deridere la paura a suon di caramelle e travestimenti spaventosi. La festa è americana e spesso i costumi sono ispirati dai film horror più famosi di cui restano affascinate anche le passerelle per riuscire a scioccare.

Alexander McQueen, che in horror si è proprio laureato, è partito dalla Graduate collection del 1992 ispirata a Jack lo Squartatore, per continuare a creare collezioni e show sempre al confine della paura.

Sulla stessa scia  Thom Browne, altro grande creativo che nella moda si diverte da sempre a stravolgere le proporzioni, fino a creare delle autentiche parate di freak.
John Galliano, nell’autunno del 2007 ha realizzato un’intera collezione maschile tribal horror: Vichinghi e assassini mascherati si mescolavano in uno dei folli show del designer inglese.
Un altro eccentrico è Walter Van Beirendonck, che di solito realizza collezioni gioiose, salvo spaventare con le deformità corporee di una giacca di pelle nell’autunno/inverno 2017.
E ancora Rei Kawakubo, che nella collezione Comme des Garçons (frutto della collaborazione con l’artista Mona Luison) della primavera/estate 2018 ha cucito bambole decapitate o squartate su una giacca da uomo. 

Ma il titolo di maestro dell’horror nella moda va a Rick Owens, coi suoi modelli-zombie vestiti di lussuosissimi tessuti sbrindellati,  sempre. Perché, dice: “la parata di esseri pallidi e inquietanti, o  semplicemente arrabbiati con il mondo, siamo noi anche quando non è tempo di Halloween“.

Ma la vera novità assoluta 2018 la propone Urban Outfitters che, messi da parte i canonici costumi da strega o fantasma,  ha riempito gli scaffali con quello che sembra essere il costume più ambito dell’anno: l’influencer. Lo stile prende spunto da quello domenicale di Kim Kardashian (berretto, occhialoni, top, leggins e sneaker) semplice, ma prontissimo a  sparlare dell’abbigliamento degli altri.

Lascia un commento

Social Network Widget by Acurax Small Business Website Designers
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On LinkedinVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube